Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.35 del 18 Novembre 2019

Consiglio comunale con la lingua dei segni, Ariotti e Rossi (Lega): «Obiettivo raggiunto»

Consiglio comunale con la lingua dei segni, Ariotti e Rossi (Lega): «Obiettivo raggiunto»

Genova - «La decisione di rendere disponibili le sedute del consiglio comunale anche attraverso la lingua dei segni Lis è un risultato molto importante, sinonimo di un percorso condiviso che ha visto come protagonista la Lega a fianco dell'Ens. Da quando ci siamo insediati due anni fa, avevamo come obiettivo quello di riuscire a favorire la partecipazione di tutta la comunità all'interno dell'amministrazione pubblica. Infatti, abbiamo convocato diverse commissioni "Welfare" ad hoc e abbiamo approvato un documento nelle more del bilancio triennale firmato con la capogruppo Fontana»: così Fabio Ariotti - consigliere comunale della Lega e presidente della commissione "Welfare" del Comune e Davide Rossi - consigliere comunale della Lega.

Comunicazione - «Questo iter ha trovato sin da subito grande collaborazione da parte di tutte le forze politiche, che hanno accolto con grande entusiasmo il nostro appello, votando all'unanimità un ordine del giorno lo scorso mese di febbraio che prevedeva oltre al riconoscimento comunale di questo mezzo di comunicazione, la traduzione del Consiglio, l'accesso ai servizi comunali con personale audioleso e l'insegnamento sperimentale in scuole materne e primarie comunali - concludono - Ringraziamo in particolare il presidente del consiglio Alessio Piana e tutta la struttura comunale che hanno accolto il nostro impegno e lo hanno portato avanti fino al raggiungimento di questo obiettivo».

Martedì 27 agosto 2019 alle 13:00:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News