Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.30 del 15 Ottobre 2019

Zero punti in tre gare e futuro societario incerto: inizio difficile per la Samp

Di Roberto Minoliti

Zero punti in tre gare e futuro societario incerto: inizio difficile per la Samp

- Carissimi Amici Blucerchiati, rieccoci ancora insieme nella nostra rubrica dedicata al grande Batman, al secolo Piero Battara, il portierone Number One della Samp. La partenza in campionato dei nostri beniamini è stata davvero molto in salita, con uno score di tre sconfitte su tre, ed un mortificante rapporto in materia di segnature, 9-1, davvero una partenza che molti non si aspettavano. La Samp si ritrova così desolantemente ultima in classifica, a pari punti con il Lecce, che stasera giocherà in casa del Toro; i granata saranno poi il prossimo ostacolo per il Doria. Non che il calendario ci abbia molto aiutato, ma sino a questo momento la Squadra è apparsa disomogenea e poco equilibrata. Il 4-3-3 varato e provato durante la preparazione estiva da Di Francesco non sembra di facile assimilazione per la truppa, ancora indietro nella filosofia del sistema di gioco. La retroguardia appare spesso in imbarazzo anche a livello di singoli: con la Lazio sono iniziate le difficoltà, e del resto non era facile contro uno dei centrocampi migliori d'Italia! Ieri la Spal ha giocato in maniera più... Semplici... e alla fine ha addirittura ribaltato i capitolini! Mentre noi... troppo aperti e facilmente superabili i nostri centrocampisti leggeri, troppo ingenui ed impreparati i difensori, praticamente senza alcun rifornimento le punte. Stessa recita con il Sassuolo... un po' meglio ieri, a Napoli, con il modulo variato: vero è anche che quando le cose girano male... Ferrari, Rigoni e Quagliarella sono infatti andati vicinissimo alla marcatura... ma tant'è... Di Francesco sperava in acquisti mirati da parte del Club, nella sessione di mercato, giocatori che non sono arrivati. Sta a lui ora modificare il suo credo tattico, ed adattarsi alla nuova situazione. La Samp è malata, ci vuole brodino ed aspirina: meglio lasciare perdere per adesso coraggiosi tridenti, meglio coprirsi un po', con due davanti e gente che in mezzo combatte; un po' come la Samp di Battara e Bernardini, che superava con spirito e dedizione, e con grande grinta, le difficoltà oggettive! Il calcio è strano, tatticamente è spesso una moda... vi ricordate quando tutti giocavano con il 4-4-2? Quante gare abbiamo visto con le formazioni a specchio! Adesso... questo sistema è giudicato sorpassato... io credo che sia il più semplice per coprire tutti gli spazi del campo... almeno sino a quando non si guarisce: oggi dobbiamo pensare a non prendere gol, e se possibile a farne uno... viva l'umiltà. E a proposito di umiltà: mi viene in mente un Allenatore molto preparato e capace, seguace di questo sistema di gioco: Mario Beretta, che non ha raccolto in materia di successi quanto meritava; forse perchè era troppo una brava persona, oltre che ottimo Coach?

Capitolo cessione: certamente questa situazione rende tutto molto più complicato e difficile. Tifosi, giornalisti, addetti ai lavori, procuratori... si sono già tutti espressi in proposito... molti sembrano dei tuttologi, finanzieri, esperti di marketing, commercialisti, procuratori, uomini d'affari... Io non lo sono, io non ho certezze! Penso però che, al netto degli atteggiamenti che non denotano il minimo sindacale di Sampdorianità da parte del nostro attuale presidente, bisognerebbe che la famosa cordata in corsa per l'acquisizione desse uno strappo decisivo, e si comprasse la Samp! Perché sicuramente è giusto acchiappare una cosa al prezzo migliore, ma il calcio non è soltanto business, ma emozione e sentimento. Sono certo che se fosse per Vialli il balzo ci sarebbe già stato, bisogna vedere cosa ne pensano i finanziatori. Ribadisco: io non sono così informato come tanti, e certezze non ne ho: l'unica che mi rimane, ed è tanta roba, è correre a sostenere la Sampdoria, per quanto posso, e per come posso, come faccio da tanti anni: in Gradinata Sud, con il cuore... fino alla vittoria (speriamo...)! Arrivederci alla prossima settimana.

Lunedì 16 settembre 2019 alle 20:30:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News