Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 23.30 del 20 Ottobre 2019

Demolizione, dopo Certosa tocca a Sampierdarena: questo quanto emerso dall'incontro

Secondo step
Demolizione, dopo Certosa tocca a Sampierdarena: questo quanto emerso dall´incontro

Sampierdarena - Come preannunciato - dopo l'incontro svoltosi alle 18.30 a Certosa - alle 20.30 di oggi si è svolta la seconda delle due riunioni previste tra il Sindaco-Commissario Marco Bucci, la Struttura Commissariale e i cittadini di Sampierdarena per fare il punto sulla ormai quanto più prossima demolizione con esplosivo delle pile 10 e 11 di Ponte Morandi.

Le premesse - Ieri pomeriggio - in sede di Consiglio comunale - Bucci ha rimarcato ulteriormente quanto affermato in mattinata, vale a dire che «il piano di demolizione con esplosivo verrà illustrato nel dettaglio questa sera, ma non abbiamo intenzione di andare oltre venerdì 28 giugno per l'esplosione». Il Prefetto - dopo aver dato l'ok alle operazioni - ha comunque confermato che la data per la demolizione sarà decisa dal Commissario: il detonatore, invece, arriverà sicuramente entro lunedì 24 giugno.

La prima riunione - Durante questa seconda assemblea - iniziata poco dopo le 20.30 al Centro Civico Buranello di Sampierdarena - commercianti e residenti della zona hanno avuto modo di confrontarsi nuovamente con Bucci: anche in questo caso però - seppur con toni decisamente meno accesi del "primo turno" - non sono mancate critiche e contestazioni.

Mercoledì 19 giugno 2019 alle 07:30:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News