Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.00 del 25 Agosto 2019

Ponte Morandi, i lavori di demolizioni procedono senza sosta: ecco cosa sta succedendo

Il punto della situazione
Ponte Morandi, i lavori di demolizioni procedono senza sosta: ecco cosa sta succedendo

Val Polcevera - Dopo la calata a terra della parte alta della pila 4 e il taglio dei pilastri, i lavori per la demolizione del pilone proseguono senza sosta. «Nel frattempo, inoltre» spiega l'architetto Roberto Tedeschi, Direttore della struttura commissariale, «sono in corso i lavori sul tampone 3 sul lato ovest del Morandi, la trave posta proprio sopra corso Perrone»: contrariamente alle altre, però, la trave 3 andrà tagliata in pezzi già in quota e solo successivamente calata a terra. «Se tutto va bene, contiamo di procedere con lo smontaggio e la calata a terra tra domani e dopodomani» conclude l'ingegner Alberto Iacomussi, Direttore tecnico di Ipe Progetti, che precisa inoltre come sul moncone ovest si stia «lavorando senza sosta, nonostante i 15 giorni circa di ritardo nella demolizione della pila 5».

Il punto - Una volta completate tutte le operazioni propedeutiche, i demolitori e la struttura commissariale opereranno sul moncone est esattamente come han fatto su quello ovest (piloni 10 e 11 a parte).
Intanto nella notte è stata riaperta via Fillak, mentre c’è l’interdizione di via Perlasca per le opere di cantierizzazione. «Per quanto riguarda le utenze Sigemi, Snam e Ireti» continua Tedeschi «i lavori sono tutt'ora in corso»: le prime due, infatti, dovrebbero portare a termine la sistemazione delle tubature entro la prossima settimana, mentre i lavori per quelle di Ireti rimangono ancora da definire.
Per quel che concerne, poi, la serie di furti avvenuti all'interno di alcuni appartamenti di via Porro prima che potessero avvenire gli ultimi accessi degli sfollati, il Direttore della struttura commissariale non ha mancato di ricordare come un sistema di controllo ci sia e sia meticoloso, ma purtroppo «il solo fatto che esista un sistema di controllo non vuol dire che non possa essere eluso» spiega ancora Tedeschi. Nella zona, infatti, tutto risulta perimetrato, così come chiunque acceda all'area viene controllato e schedulato, ma purtroppo può succedere che qualcosa sfugga: «Noi abbiamo provveduto comunque a segnalare e denunciare l'accaduto a chi di dovere» conclude Tedeschi.

Mercoledì 15 maggio 2019 alle 11:30:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News