Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.00 del 22 Settembre 2019

Corso Perrone, Lodi: «Disponibilità dell'assessore Piciocchi a inserire i palazzi nella zona arancione»

Corso Perrone, Lodi: «Disponibilità dell´assessore Piciocchi a inserire i palazzi nella zona arancione»

Val Polcevera - «L’assessore Piciocchi, rispondendo a una mia interrogazione scritta in cui chiedevo alla Giunta comunale cosa intendesse fare per i nuclei familiari che abitano in corso Perrone – che da anni devono convivere con una situazione di forte degrado e da 8 mesi subiscono i disagi del crollo del ponte Morandi – si è impegnato (testuale) a ricomprendere tutti gli immobili in oggetto nella prossima perimetrazione di competenza del Commissario straordinario per la ricostruzione ai fini del riconoscimento degli indennizzi che saranno stabiliti in favore delle persone interferite dal cantiere»: così Cristina Lodi, capogruppo Pd Comune di Genova.

«Parliamo di famiglie che da mesi (a causa del crollo del Morandi) non hanno né un collegamento telefonico, né un collegamento Internet (visto che le loro centraline sono installate nella zona rossa). Insomma una serie di problemi che stanno rendendo molto difficile la vita di questa famiglie - prosegue - Sempre nella sua risposta alla mia interrogazione Piciocchi si è detto anche disponibile a valutare un’ipotesi di trasferimenti dei nuclei ivi residenti in altri immobili. Due ottime notizie, a seguito delle quali chiediamo un intervento immediato del Commissario. Bucci proceda all’ampliamento della cosiddetta zona arancione inserendovi anche corso Perrone, in modo che queste famiglie possano ricevere gli indennizzi previsti. Inoltre si avvii al più presto il percorso, insieme agli abitanti di questi quattro palazzi, per valutare un eventuale loro trasferimento. Il Partito Democratico vigilerà affinché le promesse fatte dall’assessore vengano mantenute», conclude.

Venerdì 19 aprile 2019 alle 14:00:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News